fbpx

Fase 3: tutta Italia riapre, incluse le sale giochi

Fase 3: tutta Italia riapre, incluse le sale giochi

Riapertura totale dal 15 giugno, ma con cautela

Dopo tanta attesa, sono state finalmente esplicitate le nuove regole sugli obblighi per la riapertura totale della fase 3.

Al momento siamo in attesa del nuovo DPCM ma nel frattempo è arrivato l’ok dalle singole regioni. Quindi, finalmente, a partire da lunedì 15 giugno locali, cinema, discoteche e teatri riapriranno finalmente le porte.

Fra coloro che possono riprendere l’attività dopo questa lunga pausa forzata, ci sono anche le sale giochi.

Ma le nuove regole sono tante e ci sono misure piuttosto rigide per tutti.

CINEMA E TEATRI RIAPRONO, ECCO COME

Per i cinema e i teatri vale naturalmente la regola della mascherina obbligatoria ed è fissato un limite di 200 spettatori come tetto massimo. Se all’aperto, queste strutture possono invece arrivare fino a 1000 persone.

A queste restrizioni si aggiungono obblighi per l’aerazione naturale, il ricambio dell’aria e il rispetto delle raccomandazioni sui sistemi di ventilazione e di condizionamento.

Necessari anche i sistemi di disinfezione delle mani accanto a tastiere, schermi touch e sistemi di pagamento. È anche vietato mangiare o bere durante gli spettacoli.

SI ALLA DISCOTECA, MA SOLO ALL’APERTO

Potranno riaprire da lunedì le discoteche, ma solo quelle all’aperto.

Per queste attività è fissata una distanza di sicurezza sulla pista da ballo di due metri, contro il metro canonico fuori dalla pista. Le prenotazioni vanno effettuate solo online e vige il divieto di ordinare e ricevere bibite al bancone.

I centri estivi per bambini e ragazzi

Da lunedì sono consentiti anche i famosi centri estivi per ospitare i più piccoli e dare supporto ai genitori, in difficoltà ormai da diversi mesi.

Anche in questo caso ci sono precise regole da rispettare in materia di igiene e sicurezza, oltre che in merito al rapporto adulti/bambini obbligatorio.

Riaprono anche le sale giochi

Al via dal 15 giugno anche sale giochi, sale scommesse e sale bingo, in base alle linee guida approvate dalle singole regioni.

Sarà necessaria la misurazione della temperatura corporea, con il relativo divieto di accesso in caso di temperatura superiore ai 37,5 °C.

Molte sale dovranno riorganizzare degli spazi e la distribuzione delle apparecchiature per evitare il più possibile folle assembramenti e garantire il canonico metro di separazione tra gli utenti.

Il personale di servizio avrà ovviamente l’obbligo di mascherina e costante igienizzazione delle mani.

Dipenser igienizzanti nei locali
Il locale dovrà essere dotato, all’ingresso, di dispenser con soluzioni igienizzanti per le mani dei clienti.

Tutti gli ospiti dovranno indossare la mascherina laddove non è possibile rispettare la distanza interpersonale di 1 metro.

Quanto alle attrezzature, sarà necessario provvedere alla pulizia e disinfezione dei giochi a contatto con le mani (pulsantiere, maniglie, ecc) dopo ogni utilizzo.

Dovrà inoltre essere favorito il ricambio d’aria negli ambienti interni.



Chatta con noi
Hai bisogno di aiuto?
Ciao
Come posso aiutarti?
Powered by