fbpx

Realtà Virtuale immersiva e non immersiva, che differenza c’è?

o

Realtà Virtuale immersiva e non immersiva, che differenza c’è?

Hai presente i giochi di una volta, quelli delle generazioni oggi adulte che socializzavano in strada sino a notte per giocare a pallone, a nascondino, a mosca cieca? 

Questi giochi oramai sono un vago ricordo, soppiantati dalla tecnologia. Oggi ci sono oltre 60 milioni di telefonini in Italia e anche i più piccoli ne hanno uno.

Da semplice strumento per telefonare, anche questi dispositivi si sono evoluti nel tempo, e siamo così arrivati allo smartphone.

Non che non sia accaduto altrettanto, per esempio, con i televisori: adesso abbiamo le smart-tv, che collegate alla rete internet ci permettono di utilizzare funzioni supplementari come il video on demand ( video su richiesta ), la registrazione automatica di programmi partendo da un pannello guida ed altre funzioni interattive.

La tecnologia ha investito quasi ogni branca del nostro vivere quotidiano.

E una delle tecnologie più importanti, che sta sempre più prendendo piede, è appunto la realtà virtuale: un’evoluzione ulteriore delle tecnologie smart sopra menzionate.

Per realtà virtuale si intende una realtà simulata che somiglia molto alla realtà effettiva e può considerarsi immersiva o non immersiva.

Quella non immersiva semplicemente consente di utilizzare dei joystick ed un televisore 3d che funge da finestra per il mondo tridimensionale. 

La realtà virtuale immersiva riesce invece, mediante l’utilizzo di strumenti collegati al corpo umano, quali un visore tridimensionale, una coppia di auricolari, dei guanti ed anche una cyber-tuta applicata al corpo umano di immergersi totalmente nell’ambiente tridimensionale creato virtualmente.

Uno dei campi di applicazione più prosperosi della realtà virtuale è quello ludico.

Ai videogame tradizionali si sostituiscono quindi quelli dotati di questa tecnologia, che cambia del tutto il modo di trarre divertimento dai video giocatori. Questi ultimi anziché giocare stesi su un divano come da abitudine sono invece proiettati in uno scenario realistico dove compiono delle azioni concrete, come afferrare virtualmente degli oggetti camminare, correre, saltare.

Fin dal 2008, le aziende produttrici di videogame si stanno adoperando per portare la realtà virtuale ad un livello superiore. Uno di questi modi è sicuramente immergersi completamente nei giochi e nell’intrattenimento. Un ampio scenario è riservato proprio a questo campo, dove la realtà virtuale può riscontrare enormi applicazioni. Un futuro che molto probabilmente diventerà presto realtà.

Uno dei player che ha anticipato il futuro e maggiormente si contraddistingue nel settore è KAT VR. L’azienda è presente infatti sul mercato con una pluralità di prodotti avanzati per il gaming ed offre proposte differenziate a seconda dei propri gusti.

Virtual Play è distributore esclusivo in Italia di tutti i suoi prodotti.

    Entra nel mondo Virtual Play e scopri tutte le opportunità.

    Compila tutti i campi, verrai contattato da un nostro consulente in brevissimo tempo.

    Configurazione (facoltativo)
    Non soKAT VR PRO BaseRift VRVive VR+

    ARTICOLI CORRELATI